[Utility] Camelot Unchained: è l’ora del Crafting

Verrà supportato sia il crafting base (oggetti base e riparazioni semplici) effettuabile da tutti i giocatori, sia il crafting vero o se preferite complesso, dedicato a chi si sente crafter nell’anima … sta cosa già me stuzzica.
I crafter saranno parte attiva dell’economia del gioco e del suo sviluppo.
Ci sarà un interfaccia comune ad ogni tipologia di crafting, che sara personalizzata in modo diverso per ogni reame.
Usare quest’interfaccia comune diminuisce i tempi di sviluppo e le risorse impiegate.
Questo sistema verra sviluppato in ottica di un suo sviluppo a lungo termine, questo perche i crafter devono essere in grado di ottenere profitti in modo continuo nel tempo, evitando di evitare (diciamo minimizzare) l’inflazione utilizzando il tempo e la spesa obbligata di denaro in alcune attività (riparazione, oggetti necessari etc.).
I crafter possono essere visti come dei combattenti dal punto di vista di progressione delle loro capacità.
Avranno downtime, tempi di recupero … in poche parole non si potrà craftare 24 su 24, 7 giorni su 7.
Tutto ciò rallenterà la progressione ed impedirà al crafter con molti fondi di riempire il mercato con i suoi oggetti.
I giocatori useranno un “Vox magus” che avrà lo stesso ruolo degli Spellbook per i maghi.
Il processo di creazione di un oggetto può essere visto ed apprezzato in tempo reale da chiunque osservi, rendendo il crafting piu interessante e visualmente gratificante.

Crafting Base

Accessibile a tutti i giocatori è basato su azioni semplici che richiedono poca Magia e poto tempo, abiamo quindi :

– Mining di livello basso, mietitura, raccolta, etc.
– Riparazioni armi di basso livello e della maggior parte delle armature.
– Creazione di frecce base, kit di riparazione e oggetti simili.
– Pozioni.

I non crafter saranno autosufficenti, cosi che non dovranno tornare in città a cercare un crafter ogni mezz’ora, permettendo ai crafter di concentrarsi in modo maggiore sulle loro abilità speciali.
Riparazioni: Armi ed Armature danneggiate in modo superficiale, possono essere riparate dai giocatori (o usare kit di riparazione), ma danni più elevati richiedono l’aiuto di un crafter.
Sarà quindi il caso di fermarsi dopo una o due battaglie ad affilare le armi e riparare le armature insieme ai propri compagni aumentando cosi lìimmersione nel gioco.
Gli arcieri possono creare le proprie freccie semplici se hanno i componenti.
Raccolta: Un esempio perfetto di Raccolta base è il vagare per il regno raccogliendo qua e la ciò che si trova.
Si possono raccogliere materiali da ogni campo ed appezzamento purchè :

Non siano posseduti da altri;
Sia del giocatore stesso;
Sia posseduto da un Reame nemico;
Posseduto da altro giocatore o ente (gilda) che abbia concesso il permesso. I combattenti possono avere i loro campi, ma limitati nelle dimensioni.

I combattenti possono avere i loro campi, ma limitati nelle dimensioni.Mining: Molte miniere sono possedute dai Reami, i quali possono concedere ai loro membri di utilizzare tali miniere, con un accesso che funziona allo stesso modo dell’accesso ai campi.
Le risorse delle miniere sono limitate giornalmente.
I combattenti estraggono ad una velocita inferiore rispetto ai crafter, i quali hanno accesso ad abilità ed equipaggiamenti migliori.
I combattenti possono estrarre la maggior parte dei minarali ma non tutti.

Crafting come professione

I combattenti possono avere i loro campi, ma limitati nelle dimensioni.Il crafer viene trattato come un mago, ha statistiche, punti crafting e downtime.
Sono divisi in 3 categorie accessibili contemporaneamente (ovvero accedere ad una non esclude le altre):

– I Raccoglitori che recuperano le materie prime;
– I Trasformatori che raffinano i materiali grezzi;
– I Creatori che creano gli oggetti finiti.

I crafter non devono dover creare 10000 frecce per far aumentare la loro abilità, e l’utilizzo di downtime + tempo per la creazione rimuove questa necessità e assicura che il sistema non si basei su macro per essere efficace.
Il sistema è pensato per ricompensare il gicatore per il crafting senza indurre il tunnel carpale! (ma lol hanno pensato anche a noi craftatori per una buona volta).
Si avrà quindi una progressione delle stat simile a quelle dei combattenti.
Interessante il fatto che creare un oggetto non è automatico, ogni oggetto richiede tempo e risorse, impedendo cos la creazione di oggetti in rapida successione, aiutando a diminuire le scorte di un oggetto.
Il “Vox Magus” (detta più comunemente stazione di crafting) è un oggetto magico con un alto livello di personalizzazione che il crafter usa per creare gli oggetti.
Da qui si può controllare ogni aspetto dell’oggetto finito, si integra con il sistema dei proggetti di costruzione, in poche parole i crafter vengono trattati più come architetti che come costruttori, rendendo il crafting meno noioso e più divertente.
Si crea cosi la premessa per permettere al Reame di comprare oggetti dai giocatori, incoraggiando l’orgoglio per il Reame, visto che il contributo dei crafter è visibile e retribuito.
Garantisce inoltre un livello base per gli oggetti permettendo ai crafter di basso livello di poter guadagnare.
Vox Magus: E’ un organo a canne (spero non mozze come in daoc che se toppavi schiattavi lol), conosciuto e riconoscibile sostituisce i tasti e i pedali con gemme, rune ed altri oggetti.
Il giocatore si siede ed utilizza la musica e la magia per interagire con i materiali inseriti in esso.
Non è necessario dover leggere spartiti o avere conoscenze musicali, la musica proviene dal VM in base alle proprie azioni come crafter. Il Vox Magus avra una sua versione per ogni Reame, anche se il funzionamento sara sempre lo stesso.
Il VM riduce la quantità di tempo e risorse da impiegare, variano in potenza ed aspetto visivo, sono completamente personalizzabili e crescono assieme ai giocatori nel tempo.
Il crafting diventa cosi un processo interattivo e visivo che può essere condiviso tra giocatori, facile da imaprare, difficile da padroneggiare, visto che le combinazioni sono moltissime.
I modi con cui creare gli oggetti variano da Reame a Reame ed anche all’interno dei Reami strssi.

Le gilde possono avere i loro VM personalizzabili ed utilizzabili da più crafter contemporaneamente.
Ovviamente il loro costo in denaro impedisce alle gilde di dominare l’economia. Quindi VM più piccoli hanno un costo più conveniente per creare oggetti piccoli e richiedono un tempo minore di cooldown.

Anime e Crafting

I crafter possono infondere parte delle loro anime ( o quelle catturate) negli oggetti.
Come i frammenti d’anima dei combattenti che vengono catturate in battaglia, anch’esse sono limitate in durata e quantità.
I crafter possono utilizzare solo un certo numero di frammenti d’anima in un certo momento, questo limita il numero di oggetti molto potenti che un crafter può creare.
Le anime conferiscono poteri aggiuntivi agli oggetti, rendendoli anche più resistenti. Le anime cattirate possono fungere da “faro” in RvR per chi ne è stato derubato, possono essere utilizzate per caricare incantesimi molto potenti infusi in oggetti rari. La classica “Bacchetta di Fuoco” viene considerata un oggetto raro e potente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *