Forest Stalker

( Archers )

Background

Anche se nella storia irlandese e celtica l’arcieria ha occupato un posto, a quanto si sa, molto marginale visto che le armi a distanza o a lunga gittata sono sempre state considerato la lancia ed il giavellotto, il Forest Stalker fa del legame con la natura il suo punto di forza e questo sì che è caratteristico dei Celti.
Con questa idea in mente CSE si è inventata una classe che è sicuramente la classe più originale fra quelle dell’archetipo. Il ruolo che sembra ricoprire, infatti, non è tanto quello di fare danno ma piuttosto di controllo del campo di battaglia mediante tattiche di guerriglia.
Alcuni dei componenti delle sue abilità finoramostrano che le sue frecce quando si conficcano nel terreno generano delle piante che a loro volta producono ogni sorta di effetto ad area a danno dei nemici. Sulla carta questa classe sembra molto sfiziosa e decisamente inusuale rispetto al classico arciere a cui siamo abituati.
Sembra tatticamente importante per debuffare, cripplare, effettuare knockback ed ogni sorta di cose noiose da subire durante uno scontro.
In pratica le frecce colpiscono il nemico ma soprattutto il terreno vicino a loro e l’arco in questo secondo caso diventa solo uno strumento per infuenzare indirettamente lo scontro.

Motto: “Nessuno rimarrà vivo di quelli che contaminano la nostra casa”.

Caratteristiche

  • molte abilità di crowd control e debuff;
  • arciere a medio raggio;
  • le frecce si piantano in terra e danno origine a piante.