Winter’s Shadow

( Archers )

Background

Un arciere esperto,in mezzo alla neve. Una vera ombra che può sparare con gli sci o a anche a piedi, preferisce il legno di tasso per gli archi. Imparano l’importanza del mimetismo ( camouflage) all’inizio della loro formazione e intere compagnie di ombre sono state conosciute per stare in silenzio sulla neve anche per giorni.

Motto: “Mirare giusto, sparare dritto e bere sul cadavere”.

La versione Vichinga dell’arciere sembra essere pesantemente influenzata dalla divinità germanica Ullr, dio della caccia e protettore degli sciatori, ed essa veniva solitamente raffigurata con un arco in mano ed un paio di sci ai piedi.

La classe, unica rispetto a quelle dei reami nemici, trarrà beneficio anche nell’impugnare uno scudo col quale potrà stunnare brevemente l’avversario ed avrà, come i suoi colleghi degli altri reami, anche a disposizione il camouflage, una sorta di strealth dei poveri usabile solo da fermi che rende difficilmente individuabili (viene descritto come una sorta di effetto predator).
Ogni freccia scoccata farà uscire dal camouflage eccezion fatta per alcune specifiche abilità.
Se ne deduce che il Winter’s Shadow è un arciere abile nel danno a medio/lungo raggio ma capace di dire la sua anche in melee, per lo meno quel tanto che basta per guadagnare tempo e distanza sul nemico qualora costui dovesse avvicinarsi troppo.



Caratteristiche

  • camouflage;
  • arciere da media distanza;
  • alta mobilità ed alta possibilità di interrompere abilità avversarie;
  • può usare lo scudo per bloccare attacchi nemici o stunnarli;
  • se la cava meglio degli altri due nel corpo a corpo.